Cosa succede dopo che il trapianto ha smesso di funzionare?

Si ritorna in dialisi (emodialisi o dialisi peritoneale).
In linea di massima è possibile iscriversi nuovamente nella lista di attesa di un trapianto da cadavere o ricevere un trapianto da vivente. Ciò comunque dipenderà dallo stato fisico del Paziente dopo la perdita del rene, dalla causa della perdita del rene, dalla durata del trapianto e dagli effetti collaterali della terapia.
Dopo la ripresa della dialisi si ridurrà gradualmente la terapia anti-rigetto fino alla sospensione completa. Non è necessario rimuovere il rene trapiantato che ha smesso di funzionare, purché non sia causa di complicazioni (come dolore, perdita di sangue con le urine o febbre): in quel caso va rimosso.
 
 
 
indietro di una domanda
 
ritorno all'indice
 
avanti di una domanda