I RISULTATI DEL CENTRO DI TREVISO
aggiornati al giorno 1/1/2001
 
 
 fare click sull'opzione desiderata per evidenziare i risultati
 
 
NOTE IMPORTANTI
Benché lo scopo del trapianto renale sia il miglioramento della qualità della vita dei Pazienti, la nostra capacità di valutare i risultati del trapianto di rene è ancora rudimentale e spesso ci si limita a verificare semplicemente la durata di funzionamento dei reni trapiantati e la sopravvivenza dei Pazienti.
Questi due parametri subiscono notevoli influenze.
E' naturale che la sopravvivenza dei Pazienti dipenda dalla loro età e dal loro stato di salute  precedente il trapianto.
La durata del funzionamento dei reni trapiantati varia anch'essa in base a molti fattori, tra i quali sottolineiamo: Perciò abbiamo voluto proporre l'esperienza di Treviso mostrando i nostri risultati per gruppi per quanto possibile omogenei, confrontabili per fattori di rischio e sufficientemente numerosi.
Le curve di sopravvivenza tengono sempre distinti i reni persi perché i Pazienti sono deceduti con rene funzionante (curve denominate "sopravvivenza dei Pazienti") e quelli persi per altri motivi, tra i quali il principale è il rigetto cronico (curve denominate "funzionamento dei reni"). Per cui in qualsiasi momento successivo al trapianto, la percentuale di organi persi sarà data dalla somma degli organi persi per decesso dei pazienti più gli organi persi per altri motivi.
 
ritorno al menù principale